La casa della craperìa. Una saga siciliana del Novecento. Vol. I

24.00

Autore: Adriana Antoci
ISBN: 9788874427291

Anno: 2014
Pagine: 298
Formato: 14,8×21
Foto / Illustrazioni: no

Categorie: ,

Pettegolezzi maligni, amori incestuosi, odi profondi, affetti sinceri e segreti dolorosi fanno da sfondo alla storia di tre famiglie i cui destini si incrociano casualmente quando, dopo lo sbarco degli americani in Sicilia nel luglio del 1943, un gruppo di soldati italiani allo sbando trova rifugio a Roccaverde, paesino arroccato tra le montagne a strapiombo sul mare. Diversissime per ceto sociale e culturale, queste famiglie si troveranno costrette dalle circostanze a confrontarsi tra loro, mettendo a nudo debolezze e scadimenti, pregi e nobiltà d’animo; tutto sul palcoscenico sontuoso e opulento della Sicilia, in cui i personaggi si muovono con la coralità della tragedia greca, protagonisti di scelte coraggiose o vittime di ipocrisie velate da perbenismo.
Da qui una saga in tre volumi, di cui questo costituisce il primo.

Adriana Antoci è nata a Ragusa; impiegata presso il Consorzio Universitario, da circa dieci anni abita in una frazione rurale, immersa nella tranquillità e nel verde della campagna dell’altopiano, circondata da cani e gatti che adora. Ha una figlia, Giulia; nel tempo libero si dedica alla lettura e ai lavori di uncinetto e ricamo. La casa della Craperìa è la sua opera prima.

In copertina:
Giovanni Panza (Napoli, 1894-1989), Vita contadina, olio su tavola, 30×40

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La casa della craperìa. Una saga siciliana del Novecento. Vol. I”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *