Il sorriso vergine. Dalla tenda all’ombrellone passando per l’indifferenza delle società post-civili

24.00

Autore: Lucrezia Ferrà – Anna Carteri
Giuliana Scaffidi – Marcello Mollica
ISBN: 9788874428953

Anno: 2014
Pagine: 300
Formato: 14,8×21
Foto / Illustrazioni: sì, in b/n

«Storie di paese? Forse. Ma è indubbio che vi si possono leggere e ri­trovare cose più grandi, sentimenti più vasti, scontri che si consumano in ma­niera molto più cruenta in terre lontane. Cose che legge e capisce solo chi illumina i fatti del mondo con la luce dell’infanzia che usava per guardare il suo villaggio» (dalla Postfazione di Silvio Buzzanca).

Lucrezia Ferrà ha conseguito laurea specialistica (cum laude) nel 2018 in Scienze per la pace: trasformazione dei conflitti e cooperazione allo sviluppo presso l’Università di Pisa con una tesi dal titolo Embracing Diversity: the establishment of a reception centre in Gioiosa Marea. Attualmente si occupa del settore educativo.

Anna Carteri ha conseguito laurea specialistica (cum laude) nel 2018 in Scienze per la pace: trasformazione dei conflitti e cooperazione allo sviluppo presso l’Università di Pisa con una tesi dal titolo Planning Reception In Gioiosa Marea: A Sicilian Village Waiting For An “Alien Invasion”. Lavora come operatrice presso un Centro di Accoglienza Straordinario in Provincia di Bolzano.

Giuliana Scaffidi ha conseguito laurea magistrale in Pedagogia (Mes­sina 1994), è specialista in disturbi dell’handicap e del comportamento. Opera da vent’anni nella riabilitazione socio-sanitaria, occupandosi di di­sturbi cognitivo-comportamentali. È ideatrice dell’annuale Marcia di Solida­rietà di Gioiosa Marea, paese che vuol far diventare Capoluogo della Disabilità.

Marcello Mollica, dottore di ricerca in Scienze sociali (Lovanio 2005), è Professore associato di Antropologia culturale presso l’Università di Messina. I suoi interessi di ricerca vertono su violenza religiosa e politica, minoranze etno-religiose, mobilitazione politica. Ha condotto lavori sul campo in Irlanda del Nord, Libano, Territori Occupati, Turchia orientale, Caucaso meridionale, Sicilia.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il sorriso vergine. Dalla tenda all’ombrellone passando per l’indifferenza delle società post-civili”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *